Home » senza catogoria » Santorini, il paradiso delle isole Cicladi

Santorini, il paradiso delle isole Cicladi

Santorini, l’isola della Grecia più bella e più romantica, dal mare turchese e i tramonti mozzafiato.Le sue caratteristiche geologiche, il suo passato e il suo grandioso scenario unico nel Mar Egeo la differenziano dal resto delle Cicladi. Scintillanti bianche case a cupola, sorgono ai lati della scogliera, la Caldera, formata dall’esplosione del vulcano di Santorini nel 1500 A.C.

La bellezza di Santorini si lega alla singolare unicità dei suoi posti, Oia, Fira e Imerovigli, tra i più famosi villaggi tradizionali arroccati sulle imponenti scogliere nere dove poter ammirare i tramonti sul vulcano, tra i più emozionanti del mondo.

Fira, la capitale di Santorini ha un paesaggio emozionante, la vista sulla Caldera è senza dubbio mozzafiato. Il paese con tutte le casette bianche, proprio come la si vede in cartolina, è situato a strapiombo sulla scogliera ed è pieno di negozi e ristoranti.

Oia, il villaggio più caratteristico conosciuto per i suoi tramonti da ammirare in uno dei tanti bar in terrazza.

Chiese dalle cupole blu splendenti e le bianche abitazioni primitive costruite in alto sul bordo della Caldera, piccoli vicoli, un panorama mozzafiato, negozi chic, musei, numerose gallerie d’arte e le rovine della fortezza veneziana rendono affascinate e unico questo luogo.

Passeggiando lungo la strada che costeggia il cratere si arriva prima a Firostefani e poi fino a Imerovigli, uno dei piccoli villaggi offre una tranquillità assoluta, l’atmosfera è molto più rilassata, pochi negozi e non è affollato, la maggior parte sono hotel di lusso e appartamenti. Un vero spettacolo per chi ama fotografare i paesaggi.

Se si ha voglia di vivere la storia dell’isola non può mancare nell’itinerario la visita agli scavi archeologici di Akrotiri, dove nel 1967 venne alla luce un’intera città minoica con case a due e tre piani decorate con meravigliosi affreschi. Le numerose costruzioni contengono altrettanti affreschi, I Giovani Pugili, Le Scimmie, Le Antilopi, L’arrivo della Primavera, Pescatore con filze di Pesce, La Spedizione Navale, e tanti altri anche se molti di questi sono custoditi al Museo Archeologico Nazionale di Atene.

Diverse le località balneari dell’isola di Santorini, Kamari è la località più importante insieme a Perissa.

Kamari si trova lungo la costa sudorientale dell’isola, una distesa di sabbia nera piena di ombrelloni e lettini dove trovare un numero maggiore di alberghi e ristoranti. La grande roccia Mesa Vouno divide in due la lunga distesa di sabbia scura dando vita alla spiaggia di Perissa, una stupenda spiaggia di sabbia nera lunga ben 8 chilometri, esposta al vento che offre le migliori strutture per sport acquatici dell’isola con windsurf, sci nautico e molto altro. Ma tra le spiagge più famose e da non perdere ci sono la Red Beach dove la scogliera rossa si intreccia ad un mare turchese e la White Beach raggiungibile via mare.

Da Kamari si parte per visitare l’Antica Fira, grande città morta situata in posizione panoramica è oggi un campo di ruderi largo 150 metri e lungo 800, in estate i visitatori sono molto numerosi ed è quindi necessario prenotare.

Durante le vacanze a Santorini non può mancare l’escursione in caicco a Nea Kameni, un’isola vulcanica creatasi pochi decenni fa dove si ha la possibilità di camminare sulle colate di lava nera e di ammirare un bellissimo panorama e l’isolotto più piccolo, Palea Kameni, dove tuffarsi nelle acque sulfuree nuotando nell’acqua calda di una sorgente.

Santorini ..una meraviglia da esplorare.