Home » Destinazione » Emilia Romagna, un turismo a piccoli sorsi fra arte, storia, architettura e divertimento

Emilia Romagna, un turismo a piccoli sorsi fra arte, storia, architettura e divertimento


E’ il netto contrasto fra il mare e la montagna ad offrire ai visitatori paesaggi indimenticabili e tante meraviglie, da gustarsi appieno, fra i colori e i profumi di una terra ricca di allegria, arte, cinema e tanta musica.

I tratti salienti sono quelli che ci fanno conoscere un po’ più da vicino l’Emilia Romagna, che si distende fra il corso del Po a nord i rilievi appenninici a sud e si affaccia su una zona costiera invidiabile.

italy

Per chi ama il mare, i bagni di sole, lo sport e il divertimento a 360 gradi la scelta é una soltanto: la riviera romagnola, che vanta la spiaggia più lunga d’Europa ed un’offerta imperdibile in fatto di strutture attrezzate.

La riviera dell’ospitalità e del relax si snoda fra splendide oasi balneari da Ravenna a Cervia, da Cesenatico a Gatteo Mare passando per Bellaria-Igea Marina, Rimini, Riccione, Misano Adriatico, Cattolica e Gabicce Mare.

 

L’Emilia Romagna si svela a piccoli sorsi fra arte, storia ed architettura.

Bologna ne è un esempio lungimirante. La città del commercio e delle fiere vanta una delle più belle chiese d’Italia: la Basilica di San Petronio che presenta una facciata atipica ricoperta solo per metà di marmo. Per ammirarne il paesaggio non c’è di meglio che salire sino alla fine i 498 gradini della Torre degli Asinelli: il panorama che vi aspetta è impagabile.

 

Un itinerario di grande respiro non può dimenticare di mettere in agenda una visita a Ferrara, che l’Unesco ha dichiarato patrimonio dell’Umanità. A stupire sono i fasti di un passato che si presenta intatto girovagando per le strade, osservando le facciate dei palazzi o i tesori d’arte che si possono scoprire visitando il Castello Estense, un autentico gioiello architettonico.

 

Non sono da meno in fatto di bellezza e prestigio Modena, con la cattedrale Romanica e il Campanile della Ghirlandina e Ravenna, conosciuta per i preziosi mosaici.

Ravenna vanta un passato illustre che l’ha vista per ben tre volte assumere il ruolo di capitale d’Italia e oggi ci presenta monumenti come la Basilica di S. Apollinare Nuovo, il Mausoleo di Teodorico e la Basilica di S. Apollinare in Classe.

 

L’Appennino si svela agli occhi del turista con due proposte come Parma e Piacenza ma non disegna di accompagnarci a cavallo su percorsi ricchi di fascino, oppure a piedi, alla scoperta di verdeggianti riserve naturali e splendidi parchi.

Per chi è alla ricerca di una proposta ricca di benessere non dovranno mancare i centri termali, quelli di Salsomaggiore e di Bagno di Romagna non si possono davvero perdere.

 

Arte e storia si intrecciano al mondo dei motori e a quello della cultura vuoi quella musicale al pari di quella cinematografica.