Home » Destinazione » Il Colosseo: scopri il simbolo di Roma

Il Colosseo: scopri il simbolo di Roma

COLOSSEO-LUNA-CopiaQuando si parla di Roma, la prima cosa che ci viene in mente, è sicuramente il simbolo di questa città eterna: il Colosseo. Se avete intenzione di visitare Roma, alloggiando in uno degli alberghi a Roma, non potrete di certo non visitare questo storico e antico monumento che viene visitato e fotografato da milioni di turisti ogni anno.

Dal 1980, il Colosseo è un Patrimonio dell’Umanità, riconosciuto dall’UNESCO e dal 2007 è l’unico monumento europeo ad essere inserito fra le Nuove sette meraviglie del mondo. Il vero nome di questo storico monumento, sarebbe “Anfiteatro Flavio”, in quanto costruito in epica Flavia. Il nome “Colosseo” si diffuse solamente nel Medioevo, dal latino “Colosseum”, per sottolineare quanto fosse colossale questo monumento.

La storia
La costruzione del Colosseo, risale ai tempi della dinastia Flavia, ossia nel 72 d.C. sotto l’imperatore Vespasiano, il quale finanziò il lavoro con le tasse pubbliche e il ricavato del saccheggio del tempio di Gerusalemme avvenuto un paio d’anni prima. Il Colosseo fu il primo grande anfiteatro di Roma e finì la sua costruzione, dopo varie modifiche che furono apportate, nell’80 d.C. sotto l’imperatore Domiziano, figlio del deceduto Vespasiano.

Questo grande anfiteatro, veniva utilizzato come arena per i gladiatori e per altre manifestazioni pubbliche, come gli spettacoli di caccia, la rievocazioni di famose battaglie del passato, drammi della mitologia classica e così via dicendo. Non vi è invece alcun cenno storico che confermi la teoria che fu luogo di martirio per molti cristiani.

La struttura
L’intero anfiteatro, è poggiato su una piattaforma realizzata in travertino, la quale è sopraelevata rispetto all’area che sta attorno. Lo stesso materiale, fu utilizzato anche per la facciata esterna, la quale è alta circa 50 metri. L’intera facciata esterna, contiene 80 arcate, rette da pilastri, e 40 piccole finestre di forma quadrangolare.

Al suo interno, oltre ad una grande cavea con numerosissimi gradini per i posti degli spettatori, vi era l’arena vera e propria, dove si esibivano i gladiatori, gli attori e quant’altro. Prima di alcune modifiche, l’arena del Colosseo, poteva diventare un vero e proprio scenario di guerra navale, in quanto veniva riempita d’acqua l’arena e si tenevano le naumachie, ossia rappresentazioni di battaglie navali.