Home » Consigli per viaggiare » Cosa si può dire del viaggio esperienziale?

Cosa si può dire del viaggio esperienziale?

Il termine «viaggio esperienziale» è diventato un termine alla moda. È un altro modo di viaggiare, quello dell’esperienza umana che mira all’autentico e all’approccio alla vita presso le comunità. Tuttavia, i modi di viaggiare come «incontri autentici con abitanti», «fuori dai sentieri battuti» o «vivere come un locale» nel turismo non sono più così nuovi. Cosa fa dunque la differenza? Ne saprete di più leggendo l’articolo qui sotto.

Viaggi

 

 

Che cos’è il viaggio esperienziale?

A proposito del viaggio esperienziale, non c’è nulla di nuovo in fondo. Tuttavia, non è solo evadere dalla quotidianità verso una destinazione lontana e godersi questo posto per qualche giorno, o fare un viaggio carico di itinerari turistici e portare nelle sue valigie bei ricordi fotografici.

Si tratta piuttosto di vivere il viaggio come un’esperienza per immergersi nel cuore delle comunità e apprezzare gli stili di vita alternativi. È anche per imparare altre culture e capire cose nuove sui paesaggi naturali.

 

È un viaggio che vi farà uscire dalla vostra zona di comfort

Sappiate che molti viaggiatori vogliono fare di più che andare in una destinazione. In altre parole, preferiscono spendere i loro soldi per vivere esperienze piuttosto che osservare. Se anche voi desiderate viaggiare in modo diverso, è tempo di immergersi in una cultura che non è la vostra. Ad esempio, puoi imparare a leggere, scrivere e parlare in Cina, prendere lezioni di cucina se vai in India, pescare granchi di mangrovia in Madagascar o lavorare in una fattoria in Sudafrica. La scelta è vostra!

Vale a dire, anche se siete ansiosi di fare un viaggio esperienziale, a volte la nostalgia di casa può rivelarsi una sorpresa. In questo caso, dovrete accettare di superare alcune barriere della vostra zona di comfort e trovare un giusto equilibrio tra il disagio (fisico, materiale e culturale) e l’esperienza esotica. Tuttavia, non si tratta necessariamente di partire così lontano per un’esperienza stravagante. Si tratta solo di andare dove le attività offrono una grande lezione di vita.

 

È un’esperienza di viaggio «trasformazionale»

Durante un viaggio, quando si partecipate alla vita locale all’interno delle comunità indigene o gruppi etnici, si diventa attori e non più semplici spettatori. Sul piano umano, emotivo e psicologico, il viaggio esperienziale può quindi essere un mezzo di scoperta di sé (corpo e mente) e un modo per focalizzare la vostra vita sull’essenziale. In sintesi, un’esperienza così forte e significativa da risultare diversa.

Se siete in qualche modo chiusi nelle vostre abitudini o se avete perso il gusto dell’avventura, questo modo di viaggio vi permetterà infatti di portare novità e ignoto che arricchiranno la vostra vita. La rottura di alcuni codici quotidiani può sconvolgere i vostri sensi, ma questo vi farà crescere, vi spingerà ad affrontare sfide e, naturalmente, vi permetterà di tornare a casa con ricordi memorabili.

 

È un’esperienza umana multi-sensoriale

Un viaggio esperienziale è al tempo un’occasione per scoprire nuovi spazi, aprirsi ad altre persone, condividere e costruire legami, arricchire le proprie conoscenze, partecipare ad attività e adattarsi alle circostanze (rispetto dell’ambiente, delle norme sociali, dell’equità e delle altre culture). In un certo senso, formerete la vostra integrazione sociale, la vostra intelligenza e il vostro sviluppo personale, emotivo, morale e spirituale durante un viaggio esperienziale. Comunque sia, questo tipo di viaggio è una vera e propria evoluzione del settore turistico.

The following two tabs change content below.
Federica

Federica

Ex giornalista appassionata di viaggi, Federica ha trovato in questo blog la sua piattaforma ideale per implementare le sue capacità di scrittura, condividendo la sua passione. Iscrivivi a questi articoli, vi condurrà negli angoli più meravigliosi del mondo.