Home » Viaggi in Asia » 5 consigli utili per viaggi low-cost in Vietnam

5 consigli utili per viaggi low-cost in Vietnam

Ormai il Vietnam è diventato una delle destinazioni più gettonate dai viaggiatori italiani. Grazie al rapido sviluppo del settore turistico, oggi in Vietnam la possibiltà di viaggi low-cost è a portata di mano. In Vietnam, potete godere stesso servizio di resort con prezzo molto più basso di quello in Bali. Immegetevi in mare cristallin, il quale è molto più autentico di quello tailandese. Perché dobbiamo andare in Cina per visitare i villaggi dei gruppo etnici se possiamo farlo in Vietnam? Tutto è compreso in un paese che sembra piccolo ma infatti non lo è. Ogni angolo di questo paese a forma della S possiede una bellezza distintiva.

aec-1822417_960_720

5 consigli utili per viaggi low-cost in Vietnam

Ci sono moltissimi modi per scoprire il Vietnam. Per alcune viaggiare è anche un’opportunità da spendere soldi, mentre gli altri preferiscono risparmiare un po’ (ed è totalmente comprensabile). Eccovi 5 consigli utili per risparmiare in viaggio

1.Visitare solo una regione

Vietnam ha una forma della S. Il volo è l’ottima scelta se volete risparmiare tempo nello spostamento. Il treno notturno è un’altra soluzione, però non è molto comodo e ci vuole molto tempo in più. Anziché visitare tutte le destinazioni vietnamite più popolari con un ritmo senz’altro esaurito, potete visitare solo una zona in modo più tranquilo e profondo risparmiando sia il proprio tempo sia i vostri soldi. Per esempio:

– Potete visitare solo il Nord in cui sono comprese le tappe di Hanoi, Ninh Binh, Halong, Mai Chau, Sapa, Mu Cang Chai, Lago di Ba Be, Pu Luong. A parte la propria bellezza natural, le zone montuose al nord del Vietnam ci offrono una varietà dei valori culturali, con cui conoscete meglio le caratteristiche distintive dei gruppi etnici. Una tappa davvero imperdibile per gli appassionati di fotografia.

1-khu-sinh-thai-trang-an-hang

La bellezza delle grotte di Tam Coc

– Un viaggio combinato dal Vietnam e la Cambogia con il transferimento su giunca via fiume. Con questo itinerario, avrete l’opportunità di avere delle esperienze indimenticabili presso il delta di Mekong tramite le tappe di Saigon, Cu Chi, Tay Ninh, Ben Tre, Can Tho, Chau Doc, Phnom Penh e Siem Reap. Una buona idea per chi vuole ammirare la bellezza autentica attraversando una vasta zona turistica.

2.Provare esperienza unica presso casa di abitante

Volete avere delle esperienze più originali di un certo luogo? Il soggiorno presso una casa di abitante (i cosidetti homestay in inglese) sarebbe una perfetta idea! Ormai tale struttura ricettiva è diventata un vero e proprio trend per i viaggiatori. Ci sono delle incertezze fino a queste righe, giusto? Tuttavia non preoccupatevene in quanto le case ci servono tutti i servizi di standard, tra cui il bagno privato, la colazione, il letto e specialmente una vista. Avrete l’opportunità di godere l’accoglienza da parte dei padroni che la privacy. Inoltre, sopratutto nelle zone remote gli alberghi non sono diffusi dunque homestay è l’unica soluzione. Muong Lo, Mu Cang Chai, Mai Chau, Ben Tre, Can Tho sono i luoghi in cui pernottamento in homestay è popolare. Questo sarebbe anche un’esperienza culinaria visti tutti i piatti offertivi dai padroni di casa.

7230_1253530834

Le risaie di riso a Mu Cang Chai

Un altro vantaggio è senza dubbio il costo. Una notte a homestay costa di molto in meno rispetto a quella di hotel e resort.

3. Scegliere le mete più autentiche

Le destinazioni menzionate nelle guide di Lonely Planet diventano sempre più affolate. Le spese per  biglietti, pasti e souvenir sono in continuo aumento. Volendo evitare il flusso dei turisti (sopratutto quelli cinesi e vietnamiti), potete optare per visitare le meta meno conosciute. Per esempio, potete scegliere Mai Chau o Pu Luong invece di Sapa, crociera di Cat Ba invece di Halong, laguna di Van Long invece di Tam Coc, spiaggia di Quy Nhon invece di Nha Trang oppure mercato gallegiante di Phong Dien invece di Cai Rang. C’è sempre una varietà di destinazioni e attività relative a vostra scelta. Provateci se siete disposti ad avere una nuova esperienza. Una cosa da prendere in considerazione è la qualità dei servizi rimane solo a standard in quanto queste destinazioni si trovano lontano dal turismo di massa e dunque non vengono invesiti molto.

_MG_9419

L’archiettura Champa in Vietnam Centrale

4. Viaggiare in bassa stagione

Andare in vacanza in bassa stagione è una tendenza in crescita, specialmente quelli di mezzo d’età. In stagione bassa, il costo dei servizi alberghieri è sempre molto più basso. Una grande varietà di biglietti aerei low-cost da cui potete scegliere. Migliori servizi in generale in quanto ci sono meno turisti. I mesi di marzo, aprile, ottobre sono periodi ideali per viaggiare in Vietnam e Cambogia grazie al bel tempo nell’intero paese.

5. Fidatevi su tour operator locale

Un tour organizzato dai tour operator locali è la migliore scelta se volete veramente avere un’esperienza originale. Di solito i pachetti di viaggio che vi offrono le agenzie italiane sono raggruppati e seguono un’itinerario fissato – una brutta idea per chi vuole trascorrere un vero e proprio viaggio. Provate a contattare un’agenzia di viaggio locale e notate la differenza. Temete che il costo sia troppo elevato? Non preoccupatevene visto che, infatti, il prezzo di un tour organizzato dai tour operator locali è sempre più conveniente. La barriera di lingua vi dà delle incertezza nel fare la decisione? Non è un problema, ormai per le agenzie turistiche vietnamita, italiano è il mercato da punta e per questo motivo, lo staff parlanti di italiano è in aumento sia in quantita sia in qualità, il quale è sempre a vostra disposizione al fine di realizzarvi un viaggio più adeguato.

IMG_2305

I clienti di Asiatica Travel

Cosa aspettate ora? Contattateci subito! Asiatica Travel, con tanti anni d’esperienza nel settore turistico, sarà il partner affidabile nella vostra scoperta in Vietnam.

Minh Truong

http://viaggioasia.com/