Home » Arte, cultura, turismo » In giro per i migliori musei dello Stivale

In giro per i migliori musei dello Stivale

Palazzo_Ducale_da_Piazzetta_San_Marco

Visitare l’Italia attraverso i musei più belli è un’idea davvero originale. Si può sceglier il tipo di museo a secondo di cosa si aspetta della visita. I viaggiatori amanti della storia apprezzeranno sicuramente il Museo Archeologico di Napoli e Il Museo delle antichità egizie di Torino. Il primo è uno desi musei più importanti del mondo. La maggior parte dei pezzi da collezione che si trovano in questo museo sono stati dati da città terze come Pompei oppure Ercolano. Busti, gemme e varie sculture sono presenti in questo museo del capoluogo della Campagnia. I viaggiatori amanti dell’Egitto e tutto quello che rigurda questo famos paese del Nordafrica, troveranno pane per i loro a Torino. Il capoluogo piemontese ospita uno dei più grandi musei egittologici del mondo. Tutta la storia della civiltà egizia è raccontata fedelmente attraverso vari pezzi (ce ne sono circa 30 mila) come sarcofagi, statue, mummie, tombe. E la lista dei musei da non perder in giro per lo Stivale non è finita. Durante una vacanza nella capitale italiana cioè Roma, siete invitati a rendere una visita ai musei vaticani. Terzo museo più grande del mondo, la visita dei musei si avvera molto interessante. Vi sono rinchiusi magnifiche opere d’arte antica, medievale et persino moderna, raccolte dai papi nel corso degli anni. Non dimenticare di dare un’ochiata alla Cappella Sistina e agli appartamenti dei papa. Se avete scelto di passare le vacanze a Firenze, non dimenticate d’inserire il Palazzo degli Uffizi nella lista dei luohgi da non perdere. Fuori, basta ammirare la struttura per accorgersi che si è davanti a un monumento culto dell’arte. All’interno, i viaggiatori saranno soddisfatti davanti ai capolavori d’artisti ormai di fama mondiale come Caravaggio, Leonardo da Vinci e Michelangelo. Le opere d’arte di Sandro Botticcelli sono numerose in questo museo. Continuando il giro dell’Italia spostandosi in direzione NordEst, sosta sulla laguna veneziana in fronte al Palazzo Ducale, sede del dogato. Il palazzo è stato costruito nel IX e sottoposto a vari restauri in seguito agli incendi avvenuti nel corso del secolo. In questo palazzo, sono raccolte le opere dei celebri Bosch, Tintoretto, Veronese e Vecellio.